U.O.C. Nefrologia Dialisi e Trapianto di Cosenza

Iniziare un trattamento dialitico comporta modificare lo stile di vita e con esso anche la dieta quotidiana.Un’alimentazione corretta e una dialisi adeguata sono i punti cardine per mantenersi in salute.

PROTEINE
L’apporto di proteine deve essere 1 - 1,2 g ogni Kg di peso corporeo per compensare le perdite dovute alla dialisi.

LIQUIDI
È necessario controllare quanto liquidi si introducono pari a 500-750 ml in più delle urine residue. Tuttavia, i pazienti che effettuano la dialisi peritoneale possono introdurre quantità di liquidi più elevate. Considerare come liquidi anche alimenti come: YOUGURT - CAFFÈ - GELATO - BUDINI – GHIACCIO

Potassio in Alimenti Vegetali

VERDURA
- Basso (300 - 300 mg 100 grammi):
EVITARE: CARCIOFI CRUDI, CAVOLO BRUXELLES, FINOCCHI CRUDI, FUNGHI, CAPPUCCIO, INVIDIA, RUCOLA, SPINACI LESSI, PORRO, SEDANO CRUDO.

FRUTTA
- Basso (250 mg 100 grammi):
EVITARE: ALBICOCCHE, ANANAS, BANANE, KIWI, MELONE, COCOMERO, FICHI, COCCO, MORE, PESCA.

Variare la scelta degli alimenti e le loro combinazioni.

PORRE ATTENZIONE

EVITARE GLI ALIMENTI RICCHI DI POTASSIO COME:
FRUTTA OLEOSA: mandorle, noci, nocciole, arachidi, pinoli, pistacchi, olive
FRUTTA SECCA: uva passa, albicocche secche, prugne,castagne, datteri
LEGUMI SECCHI: fagioli, ceci, fave, lenticchie, lupini, piselli,soia
ALIMENTI VARI: cacao, cioccolato, caffè, crusca, farina di castagne, lievito di birra,
salsa ketchup, salsa di soia, tè, patatine fritte in busta.

EVITARE ALIMENTI RICCHI DI FOSFORO COME:
FRUTTA OLEOSA: mandorle, noci, nocciole, arachidi, pinoli,pistacchi.
FORMAGGI: formaggini, caciocavallo, emmenthal, groviera, sottilette, grana, parmigiano, pecorino stagionato.
ALIMENTI VARI: latte in polvere, cacao, farina di soia, crusca, legumi secchi, funghi, frattaglie, lievito di birra, tonno, sgombro.

E’ importante frazionare l’alimentazione in almeno 3 pasti (colazione, pranzo e cena).
Se fai dialisi di mattina non arrivare a digiuno. La dialisi richiede energia. Fai una buona colazione per evitare abbassamenti della pressione arteriosa e vomito.

Se fai dialisi il pomeriggio bisogna pranzare due ore prima dell’inizio della seduta. Ciò evita che il sangue sia richiamato dallo stomaco per la digestione. Non appesantirti con pasti troppo abbondanti. Ricorda di fare una buona cena per compensare. Inoltre uno stile di vita attivo aiuta a mantenere le ossa in salute, facilita il bilancio del potassio e contrasta la stipsi.

FARE ATTIVITA’ FISICA,
camminare a passo sostenuto, almeno 30 minuti al giorno.

Si raccomanda l’utilizzo esclusivo di Olio Extravergine d’oliva da utilizzare sia nelle preparazioni casalinghe dei piatti e sia come condimento  da aggiungere a crudo sugli alimenti.
L’Olio Extravergine d’oliva poiché ricco di sostanze antiossidanti aiuta a contrastare l’accumulo e lo smaltimento delle tossine prodotte con il metabolismo.

O.P. ASSOCIAZIONE L’OLIVICOLA COSENTINA
Via C. Marini, 19 - 87100 COSENZA
Tel. 0984.29839 - Fax 0984.796777 • e-mail: op.assoco@libero.it

U.O.C. Nefrologia Dialisi e Trapianto di Cosenza

a cura
Dott.ssa Martina Bonofiglio
Biologa Nutrizionista
Centro di Ricerca Rene e Trapianto